Vivere pericolosamente

“Allerta meteo 1: previste forti piogge”, almeno secondo i tabelloni luminosi del Comune. Ora, la pioggia batte questo pianeta ben da prima che lo calcasse l’uomo, ed anche io, nel mio piccolo, ricordo che quando ero bambino già talvolta piovesse. Eppure siamo sopravvissuti armati solo della lieta rassegnazione con cui si assiste agli eventi naturali. Certo, qualche volta ci sono state alluvioni, ma tutti siamo sempre stati concordi a ritenerle casi eccezionali. Perchè allora tanto allarmismo? Ho in mente due ipotesi: la prima è che su quei tabelloni qualcosa comunque vada scritto, la seconda è che se qualcuno scivola sul selciato bagnato, il Comune potrà difendersi dicendo che lo aveva avvisato. In realtà c’è una terza opzione, ed è che oggi bisogna riempirsi la bocca e dire solo “Portatevi l’ombrello” evidentemente non la riempie abbastanza.

Leave a Reply

%d bloggers like this: