Telepersecuzione

Un bel giorno di alcuni anni fa la RAI mi scrisse meravigliandosi che non risultassi tra gli abbonati alla TV. Risposi avvocatescamente con lettera raccomandata che non avevo il televisore. Il mese dopo la Rai mi scrisse meravigliandosi che non risultassi tra gli abbonati alla TV. Provai pragmaticamente a telefonare e mi dissero che valevano solo le risposte date con la loro cartolina, non prima di avermi reso edotto delle conseguenze cui si espongono i furbastri che raccontano di non avere la televisione. La cartolina non conteneva l’opzione “non ho la TV”. La aggiunsi nelle note e inviai la cartolina. Il mese dopo la Rai mi scrisse meravigliandosi che non risultassi tra gli abbonati alla TV. Decisi italicamente di ignorarli. Facessero quello che vogliono, tanto non ho la TV. Adesso ogni anno la Rai mi scrive, meravigliandosi che non risulti tra gli abbonati TV. Possibile che gli risulti così incomprensibile che un cittadino non voglia per scelta deliberata guardare gli orrendi programmi tv e che magari essendo intellettualmente vivace preferisca libri dischi mostre musei teatri cinema o che magari essendo socialmente vivace preferisca amici ristoranti amanti o che magari essendo definitivamente stanco qualche volta voglia andarsene a dormire? Ma soprattutto…come fare a convincerli a lasciarmi in pace?

Comments 2

  • […] parlato qui della telepersecuzione di cui sono stato oggetto: adesso scopro che non sono il solo e che non […]

  • Hai fatto benissimo a mndare la lettera di raccomandata, e hai fatto altrettanto bene ad aggiungere alle varie opzioni (poche) che trovi asserite nella loro cartolina ” non ho la tv”, spero che abbiano inserito la voce nella cartolina ( scusa la ripetizione ).

    Dicono che siamo in un paese in cui ogni cittadino ha la libertà di parola, di espressione, e di fare come ritiene oppurtuno -senza ledere gli altri- però a quanto mi risulta non è osì, perchè se ritieni opportuno di far valere un tuo diritto ti calpestano e ti ignorano, ma io ad andar avanti così non ne posso più.

Leave a Reply

%d bloggers like this: