Internet sqr(2.0)

Il sito del mio studio, l’avventura continua! Dopo il bombing al NIC sul presupposto che inviando cinque copie dello stesso fax aumenta la probabilità che una sia ben leggibile, finalmente sul loro sito il mio nome a dominio risulta “in registrazione”. Risulta però “in registrazione” da ormai sette giorni. Devo riconoscere la mia ignoranza: non so in cosa poi consista effettivamente questa registrazione, ma posso adesso pensare che sia una cosa complicata, che richiede controlli, procedure minuziose e riti propiziatori, i quali forse richiedono anche l’intervento di Babbo Natale, che – si sa – di questi tempi è molto indaffarato.

Comments 3

  • Si prendono 10 giorni lavorativi prima di far decadere qualunque procedura che non abbia avuto esito… deve esserci qualche problema con i riti woodoo 2.0 😉

  • […] roberto.blog/ perchè al giorno d’oggi un blog ci vuole « Internet sqr(2.0) […]

  • […] L’avventura continua, dopo le difficoltà con NIC ingloriosamente conclusesi, (e solo da poco si è capito che il mantainer diceva che ero un privato, io che ero un professionista e il NIC non risolveva la contraddizione) mi dicono che per mettere on line il sito devo farlo prima vedere al mio ordine professionale. Non sono più sicuro che dopo Bersani sia ancora necessario, ma invio via mail un link apposito per farlo vedere al consigliere delegato. Passano i giorni non ottengo risposta. All’ordine non ne sanno nulla, ma dicono che bisogna aprire una pratica apposta che deve essere sottoposta al consiglio. Terrorizzato, metto off-line il sito, e il giorno dopo il consigliere mi risponde che (ovviamente) non riesce a vederlo e se posso mandarglielo…via fax! Ho molto apprezzato la disponibilità del collega che, tutto sommato, per farmi contento, è disposto a farsi intasare il fax di pagine multicolori con consuno di toner e linea occupata a cure più rilevanti, ma la cosa mi ha fatto anche riflettere, perchè sottintende l’idea che un sito sia una cosa messa li e che non cambia mai, una lapide, insomma. […]

Leave a Reply

%d bloggers like this: