Ma la sanità.

Come dissi, sono caduto dalla moto. Potente anche l’impatto con la sanità pubblica. Il giorno dopo sono andato al pronto soccorso perchè mi faceva male una mano. Tre minuti dopo l’ingresso sono già davanti al medico il quale, sentito l’accaduto, per prima cosa si lagna a lungo del fatto che non dovevo essere indirizzato a lui (chirurgia) poi si lascia andare a basse insinuzioni sul motivo per cui non mi ero recato al p.s. la sera precedente, infine mi prescrive una raffica di radiografie e mi indirizza a radiologia. A radiologia mi dicono che secondo loro tutte quelle lastre mi fanno più male della botta, e mi suggeriscono di scremare, anche perchè conoscono il medico richiedente come solito ad abbondare un po’ con gli esami. Chiedo di parlare con un ortopedico che, diamine, saprà capire se c’è il sospetto che qualcosa sia rotto. Il radiologo va prima ad esporre il caso, temendo che l’ortopedico confermi le richieste del chirurgo per non fargli dispiacere (io temevo che le revocasse per fargli dispetto). Nel frattempo seconda tornata di insinuazioni sul fatto che gli avvocati dicono che è meglio andare dall’assicurazione con TANTE lastre. Diamine, IO sono avvocato e non ho mai detto una cosa simile a nessuno. Alla fine, dopo la visita patteggiamo solo una lastra alla mano, che fa davvero MOLTO male. Modesta scheggiatura dell’osso presso la falange, nulla di grave ma tanto fastidio. Glielo stecchiamo. Ehm…le stecche sono finite. Vada a comprarsi un tutore e ci vediamo tra venti giorni per lastra di controllo. Il primario era davvero competente e la coreografia delle pornoinfermiere che lo circondavano davvero gustosa (proffe! Le faccio un caffè?!). Venti giorni dopo, salvo qualche difficoltà per pagare il ticket (le macchine automatiche non accettavano il bancomat, ed io dopo bersani ho solo quello) la lastra e la visita specialistica vanno abbastanza lisce e rapide.

Due cose: il p.s. non stampa le lastre, le guardano a schermo e il reparto specialità della visita di controllo le ha recuperate in rete, mentre il reparto stesso usa il vecchio sistema delle lastre fotografiche. Infine, e non per andare controcorrente, devo dire che per pochi soldi (costo totale dell’operazione 50 euro) ho ottenuto prestazioni molto buone, rapide e senza essere maltrattato (troppo). Insomma a me è sembrato che la sanità pubblica non vada tanto male…

Comments 2

  • salve avvocato! spero che il suo pollice torni sano quanto prima…a proposito! le farò avere al più presto la mia parcella di calligrafa-amanuense per la prestazione di questa mattina, in tribunale
    : )
    …ma lo sa che è simpatico il suo blog?
    tanti saluti…e, mi raccomando, stia molto più attento quando è in sella
    una graziosa riverenza e tanti saluti
    anna r. c.

  • Per lo meno no ti hanno abbandonato per ore su una scomoda panchina di una triste sala d’attesa…

Leave a Reply

%d bloggers like this: