“Siete voi qui, ser Brunetto?”

Esiste un paese in cui da lunga pezza ci si duole del fatto che pare vi sia una certa evasione fiscale; e si dice che detta evasione impedisca allo Stato di fare tante cose o di farle bene, ci si lamenta che le cose andrebbero diversamente “se tutti pagassero le tasse”. Capita che ad un certo punto i cittadini inizino a pagare le tasse, e lo Stato si trovi in tasca più soldi di quanto prevedesse. Ottimo, adesso potrà fare almeno alcune delle cose che prima diceva di non poter fare perchè la gente non pagava le tasse. Invece no! Inizia un incredibile balletto sulla destinazione da dare a quei soldi, che per di più vengono battezzati “il tesoretto”: forse non a caso il nome di un’opera di quel Brunetto Latini che Dante colloca all’Inferno, nel girone dei sodomiti. Nomen omen.

Comments 1

Leave a Reply

%d bloggers like this: