Io però un po’ lo capisco

E’ come quando da piccolo sogni di avere i superpoteri per poter con essi raddrizzare un torto subito, oppure solo per imporre il tuo punto di vista quando devi sempre subire quello altrui. Da grandi sappiamo che non si possono avere superpoteri, ma si può cercare di diventare ministro. Non è la patologica trasposizione in età adulta delle fantasie infantili, perchè non sarebbe così se non subissimo quotidianamente torti e punti di vista altrui. E’ il naturale assetto che prende una società quando non si fonda più sui diritti, ma sulla legge della jungla.

Leave a Reply

%d bloggers like this: