Sono dubbioso

Così come certe affermazioni possono spiegarsi solo con l’ignoranza o con la malafede, certe azioni – segnatamente quelle con cui si fa deliberatamente del male al proprio prossimo – si possono spiegare solo con la stupidità o con la cattiveria. Il fatto è che sono di volta in volta in dubbio su a quale delle due attribuire le azioni cui quotidianamente assisto, dato che non si può per le azioni concedere il beneficio del dubbio che si da alle affermazioni, per cui si presume sempre l’ignoranza. Adesso mi pare di intravvedere un possibile criterio discretivo, che è l’ostinazione, solo che sono ancora dubbioso, stavolta se sia una caratteristica della stupidità o della cattiveria. L’indimenticabile prof. Cipolla, secondo cui uno stupido è colui che fa del male a sè e agli altri, mentre il bandito fa male agli altri ma bene a sè, stavolta non ci aiuta. Forse ci aiuta il vecchio proverbio per cui errare è umano, ma perseverare è diabolico. Una stupidaggine la possiamo fare tutti, ma per insistere occorre essere veramente cattivi.

Comments 1

Leave a Reply

%d bloggers like this: