Trenitaglia

Firenze dista meno di duecentocinquanta chilometri ma ho impiegato quattro ore per raggiungerla e cinque per rientrare. Due delle quali passate a gelare nella stazione di Pisa, senza una sala di aspetto, senza un locale riparato, in un immenso stanzone gelido e squallido che è l’atrio della stazione di una delle città italiane più note al mondo. Il treno che aspetto, secondo il sito della compagnia ferroviaria, ha venti minuti di ritardo. Secondo il tabellone è in orario. Poi la forbice inizia a ridursi: viene annunziato con cinque, anzi dieci, anzi quindici e infine in arrivo, solo che arriva cinque minuti dopo. E tante scuse per il disagio. E le scuse per la presa in giro?

Comments 5

  • Se cominciamo a parlare di ferrovie dovrai creare un blog apposta!
    Vorrei solo aggiungere che quando gli annunci li facevano gli ‘umani’ ti dicevano subito che il treno aveva venti minuti di ritardo adesso, con gli annunci automatici, ogni cinque minuti ti dicono che il ritardo è aumentato, di cinque minuti, equivalente a dire che il treno è fermo!

  • Per quelle devi pagare il supplemento ApologizePlus.
    Se le vuoi sincere, devi comprare ApologizePlusGold.
    L’ufficio marketing di Trenitalia sta studiando un a forma di abbonamento.

  • In giappone c’è la leggenda che, se il loro treno superveloce (la pigrizia mi impedisce di andare a cercare il nome esatto) dovesse arrivare in ritardo. L’intero personale di bordo scenderebbe a chiedere umilmente scusa ai viaggiatori.

    Qui, se va bene, ad una rimostranza del genere ci si sentirebbe dire: “vuole arrivare in orario? Parta prima!”

  • Ah, sapete una cosa simpatica?
    Se il treno dovesse fermarsi in prossimità della stazione (ma senza giungere sul binario ed aprire le porte, facendoci di fatto quindi PERDERE TEMPO) quel ritardo non verrebbe conteggiato nel caso di un eventuale rimborso…Perchè il treno di fatto è arrivato.

    Disgustosi.

  • Ho scritto molti reclami a Trenitalia per ritardi, sopressione di treni, per disagi, e motivazioni varie e quando mi hanno risposto in due occasioni hanno fotocopiato la lettera di scuse precedenti.

    Noi possiamo lagnarci in continuazione, ma loro sono i potenti, quelli che detengono il potere, gli intoccabili. Anche se hanno fatto un bel sito io continuerò a lagnarmi se incontrerò notevoli disagi.
    Quest’estate sono stata sanzionata e ho fatto ricorso al Giudice di Pace e immediatamente hanno risposto con delle scuse dicendo che effettivamente il controllore ha sbagliato, posso capire che tutti possano sbagliare, sbaglio pure io, quindi lo sbaglio è ammesso, ma la cosa che non capisco e perchè hanno risposto alla lettera del Giudice di Pace e alla sottoscritta che ha mandato molte lettere nemmeno presa in considerazione, mah…serviva proprio il giudice, anche stavolta ho fatto GOL!

    Non tutti avrebbero avuto la pazienza di sopportare questo loro menefreghismo, ma alla fine la mia determinazione mi ha portato ” giustizia”..

    Ti saluto caramente.

    Giulia

Leave a Reply

%d bloggers like this: