Stati sovrapposti

Oggi devo tenere una relazione ad un corso, e così stamattina, dopo una fugace apparizione davanti a una commissione di conciliazione, mi sono rintanato in casa a ripassare. Adesso è ora di pranzo, mi riposo un minuto, e rifletto che, chiuso qui dentro, nel silenzio e nella perfetta solitudine, mi sento proprio come il gatto di Schrödinger…

Comments 4

  • Oggi pomeriggio non avendo voglia di studiare, sono andata a correre, e durante questo breve periodo ho pensato a quanto triste sia stare nella propria solitudine, quella solitudine e quel malessere che ti fa star maluccio tutto il giorno.

    E’ vero sono giovane e ho tutta la vita davanti, ma sentirsi soli a vent’anni neanche compiuti è veramente una cosa amara. Sento alla televisione che vorebbero mettere in commercio un farmaco che ha cancellare dalla mente i brutti ricordi e le esperienze negative che hanno segnato in passato. Onestamente non sono d’accordo e le ragioni le ha spiegate un professore di cattedra all’ Ospedale San Martino di Genova, dice che -secondo lui- questo farmaco non è un ” buon amico”, e sono d’accordo anch’io, perchè credo che le esperienze negative aiutino a crescere e a capire dove è stato compiuto l’errore, dobbiamo renderci conto che il MONDO NON E’ ASSOLUTAMENTE ROSE E FIORI, e che il ” calcio in bocca” lo prendiamo quasi ogni giorno tutti quanti! Altrochè farmaco reset! Non so proprio chi le faccia certe pensate…mah…

    Alla fine poi ho studiato con tranquillità e lucidità avendo momentaneamente spostato i pensieri tristi in un’altra parte.

    Ti saluto caramente…Giulietta

  • Non era previsto che il gatto bloggasse il proprio stato! così il paradosso va a farsi benedire.

  • sono amico di (deep dark black)
    comunque non conosco questo gatto, ma capisco la tua situazione di solitudine , é paragonabile ad un compito in classe di geografia

Leave a Reply

%d bloggers like this: