Monthly archives: October, 2009

L’erba a me vicina

Connaturale alla condizione del forzato è la ripetizione coatta degli stessi gesti, così io, recluso nel mio personalissimo “giorno della marmotta”, ogni mattina posteggio la mia vettura nello stesso posto del parcheggio sulla cima della collina, che dista centosessantasei precisissimi scalini dal mio studio; sempre a fianco di un’aiuola spartitraffico, forse un po’ troppo grossa …

Rimedi naturali

Il mio medico di base pratica con successo una singolare forma di medicina alternativa: è talmente impegnato, talmente introvabile, talmente lungo, che in genere quando finalmente riesco ad ottenere una visita, ormai mi è già passato tutto.

Perdo colpi

Stamattina verso le sei e mezza, mentre venivo in ufficio in macchina, ascoltavo della musica, e a un certo punto è iniziata una ciaccona in re di Pachelbel. Io ho detto, ah ecco la ciaccona in re di Pachelbel, solo che non ricordo più se sia quella in re maggiore o in re minore. Poi …

Ingravescentem aetatem

Passa alla radio una curiosa pubblicità in cui vengono elencate una serie di espressioni della lingua italiana, presentate come desuete (missiva, in guisa di, paltò, etc…). Ma, un momento, sono tutte espressioni che io uso abitualmente!

Non so perchè

ma sento l’irrefrenabile bisogno di confessare che di tutta la musica spettacolare che ha scritto Cèsar Franck, io prediligo indiscutibilmente il “piece heroique pour grand orgue”.