Ed io etterna duro?

Abbiamo visto che la porta di cui al post precedente sostiene di essere eterna; ma come la mettiamo con il fatto che:

“Poi la morte e gli inferi furono gettati nello stagno di fuoco. Questa è la seconda morte, lo stagno di fuoco.” (Ap. 20,14). ?

Infatti nel versetto citato dell’Apocalisse di Giovanni si legge che alla fine dei tempi la morte e gli inferi, che non servono più, vengono gettati nello stagno di fuoco, seguendo il Diavolo, la Bestia e il Falso Profeta, e precedendo tutti quelli a cui il giudizio finale (tenutosi poco prima) è andato maluccio. Insomma non smette di esistere. Ma è anch’essa con gli altri relegata in questo stato di lontananza da Dio, rappresentato – appunto – dallo stagno di fuoco.

Leave a Reply

%d bloggers like this: