Scanner Odissey

Ho deciso di digitalizzare l’incombente ed ingovernabile montagna di carta che costituisce quello che assai pomposamente qui chiamano archivio. Per farlo occorre uno scanner. Siccome non ne posso più di lavorare con strumenti che anzichè agevolare ostacolano, mi serve uno scanner professionale siccome son passati i tempi in cui si spendeva a cuor leggero, occorre una adeguata ricerca di mercato.

Alla fine individuo tre possibilità, di altrettante marche, che possono andare bene per prezzo e qualità, le metto in fila dal migliore al peggiore, scarto il peggiore e cerco di capire dove trovare il migliore. Quel marchio viene trattato solo da poche ditte e tutte nel milanese. Mando quattro mail.

Una non risponde, una risponde in automatico che è in maternità dal 1° aprile 2009, una mi risponde che non mi dice nulla se non mando partita iva e una visura camerale (magari pensano che lo scanner serva a Bin Laden), uno alla fine mi risponde e mi dice il prezzo: esorbitante. Passo oltre e ripiego sul secondo classificato.

Lo trovo su un sito di vendite on line, immediatamente disponibile, a un prezzo molto conveniente e con modalità di consegna e di pagamento assolutamente comodissime. Ma prima faccio un giro di telefonate a rivenditori genovesi. Nessuno di quelli con cui sono riuscito a parlare (cioè escludendo quelli che non hanno risposto e quelli che ho abbandonato dopo i primi quindici minuti di attesa con musichetta) aveva il pezzo in casa, e soprattutto nessuno era disponibile a schiodarsi di un centesimo dal listino (cioè cento euro in più del prezzo finale nell’ e-store).

A uno glielo ho detto (e solo perchè mi era sembrato il più malleabile) che su internet lo trovavo a molto meno. La risposta è stata una vera lezione di tecnica commerciale:  “eh, e se poi le arriva una scatola vuota? E se poi le arriva rotto?”.

Lasciando perdere che ci son leggi chiarissime che regolano queste eventualità, la lezione che ne ho tratto è che i commercianti genovesi, evidentemente, non avendo chiari i meccanismi della concorrenza, si affidano alla macumba.

Comments 3

Leave a Reply

%d bloggers like this: