Meglio prevenire

Devo stipulare il contratto per la fornitura del gas a casa. Se ne occupa una società che si chiama Iren Mercato. Il contratto si può richiedere via internet connettendosi ad una sorta di portale del cittadino che qui si chiama tu6genova (e a Genova si commenta “ancun da se” che sta più o meno per “figurarsi”). In risposta mi arriva una mail che mi da le istruzioni per stupulare il contratto: recarmi allo sportello. Vado allo sportello, ma vi sono code bibliche (come dovunque a Genova, anche per il caffè) e io non mi posso permettere di perdere una mattinata. Noto però che vi è un bel numero verde che consente di fare il contratto per telefono (con scambio postale, mica con email e firma digitale, non sia mai). Al numero verde non risponde nessuno, squilla a vuoto. Credo che tutto questo venga fatto perchè, a fronte delle preoccupanti ondate di suicidi che periodicamente si verificano in Liguria, alla Iren, prima di darti il gas, vogliono verificare che tu abbia i nervi saldi.

Comments 1

  • fanno venire voglia di passare alla bombola….
    nelle telecomunicazioni le “ricaricabili” sono state una rivoluzione, e invece nel gas ci ostiniamo a voler avere il collegamento: se il buongiorno si vede dal mattino, vedrai quando cercherai di capire cosa ti stanno facendo pagare nelle bollette!

Leave a Reply

%d bloggers like this: