Hic sunt leones

Lion è l’ultima versione del sistema operativo Apple: dalle parti di Cupertino (mica come a Redmond) una nuova versione è una nuova versione e non solo un maquillage di quella vecchia, sicché le novità ci sono, specialmente sotto il cofano. La novità devastante di Lion è la fine del supporto ai processori PPC (quelli che Apple usava prima di adottare gli Intel, che poi chissà quanto reggeranno, visto che qui si inizia a parlare di ARM) cosicché tutti i programmi scritti per PPC non sono più supportati e banalmente non partono più.

Sembra la normale evoluzione delle cose: Apple usa Intel ormai da un po’ e la vecchia versione di OS X (snow leopard) già non era più installabile sui PPC. Il fatto è che al solito i produttori di periferiche non è che si siano fatti trovare pronti, anche quelli che “storicamente” facevano “roba per il mac”.

Ho una Home Base della Belkin, per farla breve un dispositivo che consente di collegare in una rete wireless quattro dispositivi USB. Beh non ci crederete, ma il software per farlo funzionare era scritto per PPC (e si tratta di un oggetto nuovo e commercializzato quando Apple era su Intel da un pezzo).

E adesso? Che faccio? La cosa che mi lascia perplesso è però un’altra: tutti sanno che gli utenti Apple si precipitano sugli aggiornamenti del loro sistema operativo, specie adesso che costa pochissimo e si fa direttamente online; tutti o quasi sapevamo che con Lion sarebbe finito il supporto PPC (Apple lo aveva detto?); dall’uscita del nuovo OS ogni macchina venduta da Apple lo avrà preinstallato.

Ma Belkin cosa pensa di fare? Non venderà più la sua base agli utenti Apple? La dovrà fare etichettare come “Lion not ready”? Lo dico perché pare che non abbiano voglia di riscrivere il software.

Ehm…per la mia base avete qualche idea?

Comments 1

  • Un dispositivo di rete dovrebbe essere in grado di funzionare usando protocolli standard e senza bisogno di drivers propietari … mi terrò alla larga dalla Belkin!

    Leggo sul forum di Ubuntu (http://ubuntuforums.org/showthread.php?t=1364468) che il dipositivo usa protocolli standard (Samba e ftp) per condividere i dischi (e ci mancherebbe altro) mentre usa un protocollo proprietario (Shareport) per gli altri dispositivi. Quindi dovresti riuscire ad usarlo ancora per le memorie di massa, e anche telefoni e fotocamere se li imposti per questa modalità, mentre per gli altri dispositivi devi aspettare i drivers nuovi o usare Windovs, anche con una macchina virtuale.

    Inutile dire che un’azienda seria avrebbe previsto un’interfaccia alternativa a quella proprietaria, per esempio in tecnologia web.

Leave a Reply

%d bloggers like this: