Bada a come parli

Il grande successo che ha avuto presso i giornalisti il temine “furbetti” la dice lunga su quanto i giornalisti conoscano la lingua italiana, dato il modello linguistico da cui quel termine proviene.

Io credo che sarebbe preferibile certi soggetti definirli nel modo proprio, e cioè DISONESTI, e se superano un certo limite TRUFFATORI.

Comments 1

Leave a Reply

%d bloggers like this: