Genova che simpatia

Oggi sono entrato in un negozio di articoli per il softair in pieno centro di Genova. Era la terza volta che ci andavo sempre trovandolo chiuso, quindi il mio interesse era reale.

Entro. il titolare dietro al banco sta facendo qualcosa col computer, non alza neppure gli occhi.

Buongiorno!

(silenzio)

Ho sentito che c’è questo negozio di softair ed allora son venuto a vederlo.

Eh si.

Ehm…avete tutti gli articoli necessari per questo sport, immagino.

quasi.

posso dare un’occhiata?

si.

Io confesso che volevo sapere se aveva delle ottiche red-dot, e mi interessava l’acquisto di una tuta mimetica, ma credo che data la calorosa accoglienza del proprietario non metterò mai più piede in quel negozio. Io dopo tanti anni davvero non capisco ancora come mai se entri in un negozio a Genova gli dai fastidio.

Comments 4

  • Roberto, dovevi attendere il *buffering* 😉

  • Da noi anche se stiamo servendo e vediamo altri clienti che aspettano, in qualche modo gli facciamo capire che ci siamo accorti della loro presenza ….con un sorriso, un gesto, un Buongiorno finisco di serire e arrivo…………..e poi visto la crisi dovrebbero accogliere i clienti a braccia aperte. Da noi arrivano signori trattati a pesci in faccia dai negozietti, uno a caso….. Vodafone!!! pensa che una mattina è arrivato un vecchietto dicendomi che il cellulare acquistato da noi non funzionava, che aveva chiesto aiuto, appunto, al negozio Vodafone, essendo cliente Vodafone, e che gli hanno risosto con un ” Vada dove ha comprato il cellulare” ti tico solo che il cellulare funzionava benissimo, doveva solo digitare il pin della scheda Vodafone!!! 🙁 potevano farlo loro almeno il nonno evitare di venire a piedi da noi da Via Sestri….. non l hanno fatto solo perche il cliente gli ha detto che il cellulare l aveva acquistato da Uniero. 🙁

  • […] Genova che simpatia : roberto.blog/. Share this:FacebookShareEmailPrint  Posted by af at 22:17  Tagged with: genova, […]

  • Certe persone ritengono il proprio negozio “per esperti” per cui se sei un esperto non hai bisogno di chiedere e se hai bisogno di chedere sei nel posto sbagliato. Mi è capitato un paio di volte in un negozio di modellismo (sempre a Genova), dove sono andato a cercare parti di ricambio per un giocattolo per mio figlio, e mi hanno fatto capire senza troppi complimenti che loro “certa roba” non la tenevano. Nei negozi di giocattoli interpellati nelle stesse occasioni, pur non avendo cosa cercavo, sono invece stati titti gentilissimi.

Leave a Reply

%d bloggers like this: