Fumus mali juris

Il vizio del fumo, che pure coltivai (ma da cui mi sono orgogliosamente affrancato), è esecrabile e disgustoso. Esso, come ogni dipendenza, toglie la ragione e porta il fumatore a infliggere infinite ed ingiuste sofferenze a chi gli sta accanto. Nessuna pietà! Fa un freddo cane? Si deve stare al’esterno perchè lui deve fumare. Ed eccomi congelato e affumicato (anche sll’esterno il fumo si sente). Devo fare un viaggio di tre ore in macchina con te? Finestrini aperti a dieci sottozero e abitacolo trasformato nella fumeria “Piccola Bangkok”. Matrimonio il 15 agosto? Finestre spalancate, addio aria condizionata e puzza di fumo, perchè loro, i signori fumatori, non possono rimandare nemmeno di un paio d’ore la liro puzzolente e degradante pratica. Per inciso. Quando fumavo non ero così…

Comments 1

Leave a Reply

%d bloggers like this: