Antibufala giuridica

No, io di certo non ho la autorevolezza di un Paolo Attivissimo, né la attenzione di “Bufale un tanto al chilo” ma mi accorgo delle pazzesche bufale giuridiche che impazzano sul web e che fatico a mandare giù. Inauguro quindi un piccolo ma spero utile servizio antibufala giuridica. Ho letto in giro che la Cassazione avrebbe detto che se si guida strafatti non è reato se non si prova l’effettivo stato di alterazione. E giù commenti su che paese siamo e che giustizia è questa e che così si da via libera ai drogati al volante. Peccato che non sia vero. La Cassazione ha detto un’altra cosa, peraltro pure abbastanza ragionevole: siccome gli esami del sangue ci dicono se uno ha assunto (dico una a caso) cocaina, ma non quando, occorre provare che la assunzione sia avvenuta in un momento in cui poteva alterare le capacità di guida e non, per esempio, due settimane prima (ed il cui effetto era quindi ormai solo un ricordo). Non è difficile, e questo mi lascia sempre perplesso, perché le nozioni che ho espresso prima le ho trovate nel testo dell’articolo che però titolava che la Cassazione da via libera ai drogati al volante. Mi viene cioè da pensare che chi fa i titoli non legge gli articoli.

Comments 2

Leave a Reply

%d bloggers like this: