Una modesta proposta

Si parla molto di riforme della giustizia per cercare di farla funzionare, perchè, a quanto pare, non funziona bene, e quindi ecco interventi sul codice di procedura o invenzioni amene tipo “l’ufficio del processo” in cui vengono coscritti gli avvocati a scrivere sentenze.

Intanto la procura mi notifica un atto, con cui mi avvisa che per un certo procedimento chiederà la archiviazione perché il fatto è stato depenalizzato. Peccato che per quel fatto si sia già pronunciato il giudice molti mesi fa, con una sentenza di non doversi procedere per condotte riparatore.

Intanto sempre la procura mi notifica un altro atto con cui fissa un interrogatorio. Peccato che per quel procedimento la querela sia stata rimessa molti mesi fa e l’indagato abbia pure accettato la remissione.

Non so voi, ma se hanno tanto lavoro mi chiedo perchè si mettano a fare due volte i procedimenti. A me sembra tutto lavoro sprecato, e succede perchè gli uffici non si parlano, non sono in rete tra loro (ognuno ha la sua) e alla fine la sensazione è che la procura non sappia in effetti a che punto siano i procedimenti lei stessa ha iscritto.

La mia modesta proposta è che senza tante riforme un po’ di organizzazione in più potrebbe dare grandi risultati.

Comments 1

Leave a Reply

%d bloggers like this: