Monthly archives: September, 2017

Ho letto un libro/16

Borges, Jorge Louis: “Storia Universale dell’Infamia”. Raccolta di racocnto giovanili di Borges, in cui si trova in nuce tutto lo stile, tutto il mistero, tutta la grandiosità di questo autore, che con questa breve lettura ho ripreso e che mi accompagnerà per un po’ di tempo da adesso.

Ho letto un libro/15

Twain, Mark. L’uomo che corruppe Hadleyburg. Giusto perchè non si pensi che sto cercando artatamente di rialzarmi le statistiche preciso subito che più che un romanzo è un racconto, sono un centinaio di pagine che si leggono di un fiato. Però io lo ho letto sotto forma di libro e quindi me lo conteggio come …

Ho letto un libro/14

Balzac, Ferragus. Bella storia ben raccontata, nota per le descrizioni di Parigi, che sono davvero il nerbo di tutta la storia che, infatti, dopo essere riuscita a creare una bella tensione su una situazione misteriosa, nelle ultime pagine la scioglie in un modo che insomma, ti aspetteresti da un romanzo ottocentesco, che in effetti è …

Ho letto un libro/13

Giacobbe, Giulio Cesare. La paura è una sega mentale Il libro si allinea con tutti i precedenti, completando il sistema ed indicando un interessante approccio terapeutico. Confesso che leggendone i passi, io stesso ho avuto dei contraccolpi emotivi. Ormai mi sono convinto: Giacobbe è un genio. Ma per adesso, basta.

Ho letto un libro/12

Giacobbe, Giulio Cesare. Come smettere di fare la vittima. Il libro, anche esso di facile e veloce lettura anche grazie allo stila particolare dell’Autore, che in questo volume si dilunga abbastanza a compiacersene, si pone in linea ideale con tutti quelli precedenti, di cui riprende i concetti applicandoli a nuovi contesti e definendoli meglio. Potrebbe …

Il mondo della Luna

Oggi andando in ufficio mi sono fermato lungo la via a guardare il mercatino delle cose usate. A me piacciono molto i mercatini delle cose usate, vi si trovano cose originali e spesso mi è capitato di fare degli acquisti (più o meno buoni). Il fatto però è che dopo poco vengo preso da una …

Ho letto un libro/11

Giacobbe, Giulio Cesare. Come fare un matrimonio felice che dura tutta la vita. Il libro, nel quale si va delineando sempre più lo stile “epigrafico” dell’autore, riprende, in maniera anche un po’scontata, le tematiche dei libri precedenti, che vengono qui spremute ulteriormente, forse perchè l’autore doveva comunque pubblicare un nuovo titolo. Chi abbia letto i …

Ho letto un libro/10

Calvino, Italo. Perchè leggere i classici. Un libro splendido e pericoloso, che è come un seme da cui nascono altri libri, che fatalmente ne genereranno altri. Un metalibro, che parla di libri, i quali, essendo classici, secondo la definizione stessa di Calvino, non finiscono mai di parlare. Mentre progredivo nella lettura la mia pila di …

Ho letto un libro/9

Giacobbe, Giulio Cesare, Come diventare un Buddha in cinque settimane. I libri di Giacobbe si leggono in fretta, anche grazie al suo caratteristico periodare: questo è, come di e il sottotitolo un manuale serio di autorealizzazione che cerca di esporre, riuscendoci in maniera abbastanza semplice e comprensibile, i principi fondamentali della filosofia buddista, additandoli come …

Ho letto un libro/8

Giacobbe, Giulio Cesare. “Alla ricerca delle coccole perdute” Degna prosecuzione di “Come smettere di farsi le seghe mentali”, introduce in maniera leggera, leggibile e spiritosa una interessante teoria psicologica, relativa alla coesistenza in ciascuno di noi di almeno tre diverse personalità, il cui non armonico sviluppo sarebbe la causa delle nevosi. Addentellato finale col libro …