Ho letto un libro/8

Giacobbe, Giulio Cesare. “Alla ricerca delle coccole perdute” Degna prosecuzione di “Come smettere di farsi le seghe mentali”, introduce in maniera leggera, leggibile e spiritosa una interessante teoria psicologica, relativa alla coesistenza in ciascuno di noi di almeno tre diverse personalità, il cui non armonico sviluppo sarebbe la causa delle nevosi. Addentellato finale col libro …

Ho letto un libro/7

Calvino, Italo: “Lezioni americane” Il ciclo delle cinque (dovevano essere sei) conferenze che Calvino avrebbe dovuto tenere in America, ma che purtroppo non riuscì a tenere, perchè morì prima. Un libro breve ad agile che fa venir voglia di leggere altri libri (io per esempio finora, approfondendo Calvino, ho esteso il programma di approfondimento a …

Ho letto un libro/6

Calvino, Italo “I nostri antenati”, Mondadori, 2016 Ciascuno diverso, ma ognuno a suo modo affascinante, il Visconte Dimezzato, il Barone Rampante e il Cavaliere Inesistente, sono effettivamente, come li definisce lo stesso autore “una specie di arabescato albero genealogico dell’uomo contemporaneo. Difficile non ritrovarcisi e non essere coinvolti nelle vicende di Medardo di Terralba, che …

Ho letto un libro/5

Alighieri, Dante. “La Divina Commedia” (editore e edizione, irrilevanti) Devo dire che non è la prima volta che prendo in mano questo testo, ed ogni volta ci trovo qualcosa di nuovo e di diverso e riesco a intravvedere piani inaspettati. Ogni volta mi convinco sempre di più che questo Dante era proprio bravo. Si tratta …

Ho letto un libro/4

Giacobbe, Giulio Cesare. “Come smettere di frsi le seghe mentali e godersi la vita”. Ponte alle Grazie, 2003 (I edizione). Altro libro di autoaiuto, forse più utile di quello precedentemente recensito, ma di certo più veloce da leggere (ha richiesto due giorni), scritto con lo stile semplice e divertente tipico dell’autore (ancora non esasperato come …

Ho letto un libro/3

Ghirardini, Andrea e Faggioli, Gabriele. “Digital Forensics” Apogeo, 2013. Carrellata veloce sul panorama più o meno attuale della digital forensics, il libro promette molto ma mantiene poco: la parte giuridica è, almeno per un giurista, spiegata male, sembra che non sia chiarissima neppure a chi la ha scritta, la parte tecnica è solo una veloce …

Ho letto un libro/2

Mortara Gravelli, Bice. “Manuale di retorica” Bompiani 2015 (XVI edizione). Agile (ma non esattamente agilissimo) manuale di retorica, utilissimo per chi voglia avere a portata di mano un catalogo abbastanza ben fatto di tutte le figure retoriche che sono state individuate, tipizzate e studiate in particolare dalla retorica classica (quindi sostanzialmente nel medio e antico …

Lo Strano Paese

Esiste uno strano paese in cui le forze di polizia sono davvero tante, e possono verificarsi spiacevoli inconvenienti, tipo accorgersi (a distanza di secoli dalla fondazione dei rispettivi corpi) che due di esse hanno le divise dello stesso colore. Inammissibile: è dai tempi della guerra di Piero che avere la divisa di un altro colore …

Sagre

Non so altrove, ma dalle mie parti d’estate ogni comune, ogni frazione, ogni comunità, non importa quanto numericamente esigua, quanto territorialmente minuscola, si sente in dovere di organizzare almeno una sagra. Le sagre sono di due tipi: tematiche o atematiche. Quelle tematiche sono tipo la sagra del muflone arrosto, la sagra dell’acido muriatico e cose …

Ho letto un libro/1

Robbins, Anthony. “Come migliorare il proprio stato mentale, fisico, finanziario”. Bompiani, 2007 (XIX edizione). Ennesimo libro di autoaiuto, genere che apprezzo, almeno fino a quando non mi rassegnerò alla idea di farmi eteroaiutare. Il volume ha qualche buona idea e pure il giusto pizzico di originalità. Purtroppo però pare molto più adatto alla realtà nordamericana …